Archivi tag: Tre Forme di Governo

SPECCHIETTO RIASSUNTIVO: LE TRE FORME DI GOVERNO [2/2]

Questa galleria contiene 1 immagine.

San Tommaso insegna che le possibili forme di governo sono tre: monarchia, aristocrazia, timocrazia (quest’ultima oggi la si può chiamare “democrazia classica”, essenzialmente diversa dalla “democrazia moderna” di Rousseau).

L’Aquinate considera la monarchia (il governo di uno solo / “mònos”) come la migliore forma di governo che, però, può degenerare in tirannia, la quale sarebbe la peggior forma di governare. La seconda forma di governo considerata dall’Aquinate, è l’aristocrazia (governo dei migliori / “àristos”) che può degenerare in oligarchia, ossia tirannia di pochi ricchi (olìgoi). La terza forma è la timocrazia o il governo dei magistrati, dei militari e dei cittadini probi che reggono la città, in cui le cariche sono assegnate in base all’onore e al valore / “tymé”: magistrati, probiviri e militi, cioè la sanior pars populi, che non è la massa bruta), la quale può degenerare in democrazia moderna (tirannia del popolo o massa informe, non i probiviri). Oggi, in luogo di timocrazia, è prevalso, anche tra i neoscolastici che non sono assolutamente “democratici” nel senso moderno del termine… … …

… … …Secondo la tradizione scolastica – data la malizia dell’uomo ferito dal peccato originale, che facilmente è portato a degenerare verso il male – la migliore forma di governo è quella mista di monarchia, aristocrazia e un pizzico di timocrazia nelle piccole comunità… … …

… … …Qualunque sia la forma del potere, è essenziale che chiunque lo eserciti legittimamente abbia la consapevolezza di non essere l’origine della sovranità: “Nulla potestas nisi a Deo” (Rom., XIII, 1), e dunque, di non aver alcun diritto all’esercizio potere in senso assoluto. Chi governa – sia esso il re, il presidente di una repubblica, i membri di un governo – deve considerarsi vassallo di Dio, ossia subordinarsi all’Unico Signore origine dell’autorità e della sovranità che – attraverso lo strumento del “popolo/canale” – soltanto trasmette il potere, senza esserne la causa, a chi è legittimamente destinato a guidare lo Stato, che è l’istituzione deputata a governare la vita del consorzio umano associato… … … Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

SPECCHIETTO RIASSUNTIVO: LE TRE FORME DI GOVERNO [1/2]

Questa galleria contiene 1 immagine.

Prima Parte: Introduzione.

Se si studia la filosofia politica moderna machiavellica, da cui è nata la dottrina democratica di Rousseau fatta propria dalla Rivoluzione francese, si scorge che la sostanza di tutte le forme attuali di potere è simile per non dire identica, anche se essa supporta delle diversità puramente accidentali (come la medesima sostanza del vino può fare da soggetto alle qualità più disparate di esso: “rosso, rosato, cerasuolo, bianco, spumante, prosecco”…).

Una Sola Sostanza Politicamente Democratica Che Supporta Due Poteri Accidentalmente Diversi: Liberismo & Comunismo

Infatti l’attuale sostanza delle forme di potere politico è costituita dalla democrazia moderna, che rappresenta la illogicità, l’irragionevolezza, il seguire la “capo/pecora pazza” come fa abitualmente ogni gregge di “pecoroni”… La democrazia produce, così, il caos, l’ingovernabilità, l’anarchia e la follia sociale.

Per quanto riguarda gli accidenti della democrazia moderna, essi sono essenzialmente due:… … … Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento