Archivi tag: Metafisica

La Metafisica tomistica non è il commento ma è il perfezionamento di quella aristotelica

Questa galleria contiene 1 immagine.

Dio è Atto puro da ogni potenza; perciò, Egli è perfezione (atto) illimitata senza nessuna imperfezione (potenza). 

Ora, siccome – per S. Tommaso – la perfezione ultima è l’essere (e non l’essenza come per Aristotele), Dio è l’Essere per sua Essenza. “Ego sum qui sum / Jaweh” in ebraico. Come ha rivelato Egli stesso (Ex. III, 14). L’Angelico Lo chiama anche “ipsum Esse subsistens”. 

Dio non riceve nulla da nessuno, non è “ab alio”, ma è “a Se” o “Aseitas”. Non è soltanto per se stesso sussistente, come la sostanza, che non è sussistente in alio (come lo è l’accidente), ma in se stessa è soggetto di accidenti e riceve l’essere ab Alio. 

Infatti, le sostanze finite ricevono l’essere ab Alio ossia da Colui che è l’Essere per sua stessa natura, cioè da Dio, il quale è Actus irreceptus et irreceptivus, ossia  non è ricevuto in nessuna capacità, potenza, limite e non riceve nessun altro atto o perfezione. Solo Dio è il suo stesso Essere, mentre tutte le altre creature hanno l’essere, lo ricevono o lo partecipano, sono enti per partecipazione, mentre Dio è l’Ente per essenza. 

Questa conclusione è il vertice della metafisica tomistica, la quale è originalissima e sorpassa “infinitamente” (per partecipazione) quella aristotelica, come l’essere in quanto atto ultimo, sorpassa l’essenza in quanto atto primo… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , ,

La Sofistica Classica Antenata del Nichilismo Contemporaneo e della Nouvelle Theologie

Questa galleria contiene 1 immagine.

La Sofistica è l’antimetafisica per eccellenza dell’antichità greca (V sec. a. C.): essa è caratterizzata da un forte antropocentrismo, accompagnato da un soggettivismo relativistico e termina nel nichilismo metafisico, logico e morale. Padre Battista Mondin, trattando la Sofistica greca del … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

L’Antimetafisica, Figlia della Contro-Chiesa

Questa galleria contiene 1 immagine.

Il postmoderno è contro e non oltre la modernità.

Il pensiero post-moderno va inteso non dopo né oltre la modernità, ma contro la modernità e, a maggior ragione, contro la metafisica dell’essere, che in san Tommaso d’Aquino ha raggiunto la perfezione.

Il termine del postmoderno è il nulla nichilistico, mentre il termine della modernità era l’Individuo assoluto e l’idealismo conseguente …. … … Il post-moderno non è il superamento del moderno, ma il suo esito nichilistico. Non si va oltre la modernità, ma le si rema contro e si finisce nel mare del nulla ove tutto affonda.

Insomma la post-modernità è lo scacco o la dissoluzione suicida della modernità. … … … Siccome, per il postmoderno, teoreticamente l’Essere non è, sfugge, è assente, allora praticamente occorre vivere non più stabilmente, ma alla giornata, tirare a campare, lasciarsi andare, tollerarsi, spegnersi, morire, suicidarsi ed annichilarsi se mai fosse possibile. Il postmoderno, sfociando nel nulla, non solo è la prova del nove del fallimento della modernità, ma non ne offre neppure l’antidoto, la via d’uscita, anzi aggrava la malattia intellettuale idealista (errore per eccesso) con l’irrazionalismo nichilista (errore per difetto) e autolesionista. Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , , , ,