Archivi categoria: Coronavirus

LA VACCINAZIONE CON I FETI ABORTITI È MORALMENTE LECITA? ~ RISPOSTA A “CORRISPONDENZA ROMANA” (del 23. XII. 2020)

Questa galleria contiene 1 immagine.

Il 23 dicembre 2020 Corrispondenza Romana ha pubblicato un articolo intitolato “Possiamo vaccinarci?”, in cui l’Autore (don Alfredo Morselli) si pone la domanda sulla liceità morale della vaccinazione anti-COVID-19, iniettata tramite un siero, in cui sarebbero1 presenti cellule di feti abortiti o linee cellulari di feti abortiti.

Egli risolve il problema dopo aver enunciato una serie di definizioni e distinzioni, in materia di teologia morale, che possono essere riassunte in quattro punti o ipotesi:… … …

Per Don Morselli sarebbe comunque lecito ricevere il vaccino, poiché non vi sarebbe nessuna cooperazione (attiva, positiva e formale) all’aborto procurato. Egli sostiene che anche se nei vaccini vi fossero cellule di feti abortiti in maniera volontaria, applicando la dottrina del “volontario indiretto” o della “causa con duplice effetto”, sarebbe egualmente lecito farsi vaccinare con una cooperazione materiale remota e indiretta al peccato formale altrui… … …

… … …se sto cacciando i merli e dubito positivamente, se dietro l’albero vi sia un merlo o un uomo (ossia ho almeno un ragionevole dubbio, che sia fondato oggettivamente) non posso sparare egualmente, sperando di uccidere un merlo, poiché accetterei la possibilità prossima o anche la probabilità di uccidere un uomo. Così nei vaccini anti-COVID-19, se il dubbio che contengano feti abortiti non è negativo (ossia senza nessun fondamento serio), ma è positivo (con un fondamento serio), allora l’azione è illecita moralmente… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , , , , , ,

LA LICEITÀ MORALE DEL VACCINO ANTICOVID

Questa galleria contiene 1 immagine.

Alcuni sostengono non essere certo che, nel vaccino anticovid-19, vi siano cellule fetali di aborti procurati, ma potrebbero esservi solo cellule di un feto abortito spontaneamente negli anni Sessanta del secolo scorso; quindi sarebbe lecito ricevere il vaccino, poiché non vi sarebbe nessuna cooperazione all’aborto. Inoltre, altri sostengono che anche se, nei vaccini, vi fossero cellule di feti abortiti in maniera volontaria, applicando la dottrina del “volontario indiretto” o della “causa con duplice effetto”, sarebbe egualmente lecito farsi vaccinare con una cooperazione materiale indiretta.

Ora mi sembra che si possa sostenere, come asseriscono molti medici e scienziati (Tarro, Scoglio, Montanari, Galli, Palù, Olivieri, Montaigner, Bacco, Zangrillo, De Mari), che – ammesso e non concesso non sia sicura la presenza di feti abortiti nei vaccini – vi sono serie probabilità che nella maggior parte dei vaccini si trovino cellule di feti abortiti, ossia vi è almeno un dubbio positivo1 sulla loro presenza nel siero vaccinale.

Questa tesi scientifica della presenza di cellule di feti abortiti nel siero vaccinale è stata espressa esplicitamente in un atto parlamentare della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana (Atti Parlamentari XVII Legislatura Doc. XXII-bis N. 23, approvata e trasmessa alla Presidenza dalla Commissione nella seduta del 7 febbraio 2018… … …

La Commissione, sulla base di risultanze medico-scientifiche, argomenta come segue: «Poiché molti dei vaccini utilizzati vengono prodotti con colture di cellule e tessuti animali (embrioni di pollo) o umani (tessuti fetali, linee cellulari), tale contaminazione pone dei seri rischi per la salute umana, perché potrebbe essere responsabile di reazioni autoimmuni contro il DNA umano”… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , ,

LA TESI DELL’AZIONE CON EFFETTO DOPPIO È APPLICABILE AL VACCINO ANTICOVID?

Questa galleria contiene 1 immagine.

Gli scienziati, non infeudati alle ditte farmaceutiche, insegnano e dimostrano, dopo ricerche di laboratorio, che nei vaccini ci sono anche le cellule di feti abortiti espressamente con aborto procurato (e non accidentalmente per aborto spontaneo) per la confezione del siero vaccinale. Inoltre la loro efficacia è assai dubbia e i pericoli di gravi effetti collaterali sono ammessi da molti ricercatori. Dunque la questione dei vaccini presenta almeno tre problemi di coscienza, di cui il primo è un macigno.

Per quanto riguarda il vaccino per il covid/19 i ricercatori insegnano inoltre che esso contiene dei micro organismi i quali possono modificare il comportamento dell’uomo, rendendolo teleguidato come fosse un robot, per cui si pone pure quest’altro problema etico, quello dell’intelligenza artificiale.

Il problema a) della causa con due effetti e b) della cooperazione materiale al peccato formale altrui è il seguente: è lecito a) porre un’azione, dalla quale si prevedono seguire due effetti: uno buono o almeno indifferente e l’altro cattivo e quindi b) cooperare solo materialmente all’eventuale peccato fatto da altri?… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , ,

“COVID-19, spartiacque per nuova concezione del mondo” (Don Nitoglia e Dott. Pichiecchio, 26/9/2020)

“COVID-19: spartiacque per una nuova concezione del mondo”. Don Curzio Nitoglia e il Dott. Massimo Pichiecchio in conferenza a Bellante, il 26 settembre 2020 (presenta la Dott.ssa Barbara Matani)

Pubblicato in Articoli don Curzio, Coronavirus, Covid-19, dittatura sanitaria, Tirannia Sanitaria Obbligatoria, Trattamento Sanitario Obbligatorio | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su “COVID-19, spartiacque per nuova concezione del mondo” (Don Nitoglia e Dott. Pichiecchio, 26/9/2020)

“COVID-19, spartiacque per una nuova concezione del mondo” ~ Conferenza a Bellante, sabato 26/9/2020

Pubblicato in Conferenze, Coronavirus, cospirazioni, Covid-19, dittatura sanitaria, Tirannia Sanitaria Obbligatoria | Commenti disabilitati su “COVID-19, spartiacque per una nuova concezione del mondo” ~ Conferenza a Bellante, sabato 26/9/2020

SUICIDIO O TIRANNICIDIO? [1] ~ (Specchietto Riassuntivo-Prima Parte-La Teoria)

Questa galleria contiene 1 immagine.

Di fronte alle varie leggi liberticide (per esempio, divieto di uscire di casa, di riunirsi, di assistere i propri cari anche moribondi in ospedale…), omicide (installare i vaccini contenenti le microchip nel corpo umano; divieto di procedere ad autopsia in casi di morte sospetta…) e persino tendenzialmente “deicide” (eucarestia da ricevere solo sulla mano; Messa vietata anche la domenica; funerali e persino l’estrema unzione vietati…), che stanno angustiando gli Italiani in questo terribile anno 2020, molte persone sono talmente preoccupate che non sanno più come reagire convenientemente.

In questi ultimi sei mesi del 2020, in Italia, sono aumentati vertiginosamente i suicidi, arrivando a toccare la somma di circa 350 mila. Molti, non riuscendo più a fare fronte alla crisi economica scatenata dal Covid/19, si disperano e decidono di farla finita. Che dire? Mai disperare e soprattutto mai suicidarsi. Infatti, vi è un’altra via di uscita, che permette di non rovinarsi per l’eternità e neppure per l’aldiquà. Ogni caso ha la sua soluzione, fosse anche il più difficile.

Ai molti Italiani che si pongono il problema, se sia lecito resistere alle leggi tiranniche, che ci angustiano sempre di più da oltre mezzo anno o, se bisogni obbedire sempre e comunque alle disposizioni dell’autorità civile (per esempio, all’obbligo di “educazione” alla perversione sessuale dei bambini già sin dalla scuola elementare) ed ecclesiastica (ad esempio, la comunione eucaristica da ricevere obbligatoriamente sulla mano), si può rispondere con la distinzione classica tra autorità legittima, cui bisogna obbedire quando legifera in maniera conforme alla legge naturale e divina e tirannia, alla quale si può resistere sia non obbedendo passivamente, sia disobbedendo attivamente, anche a mano armata come extrema ratio, qualora volesse imporci degli obblighi contrari al nostro benessere comune temporale e spirituale.

Per re/agire in maniera conveniente occorre conoscere i princìpi… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , , , ,

DAL “REGNO DEL COVID” AL “REGNO DELL’ANTICRISTO” (2): Ossia dal “Trattamento Sanitario Obbligatorio” alla “Tirannia Sanitaria Obbligatoria” (George Orwell “1984”)

Questa galleria contiene 1 immagine.

Nel primo articolo dedicato al Covid/19 (studiato non in sé, ma come trampolino di lancio per il regno dell’Anticristo finale), mi sono basato sul romanzo storico/teologico Il Padrone del mondo di monsignor Hugh Benson, che nel 1907 scrisse sull’inquietante figura dell’Anticristo in relazione all’epoca di fermento modernistico in cui egli si trovava a dover vivere (fondandosi sulla divina Rivelazione, la Tradizione apostolico/patristica e il Magistero della Chiesa) e lo rappresentò come il “Nemico dell’uomo dal volto … umano, che si presenta “sotto forma di agnello, ma all’interno invece è un lupo rapace” (Mt., VII, 15).

Benson non ha predetto personalmente nulla, ci ha solamente ricordato ciò che è scritto (nella Bibbia, nella Tradizione e nel Magistero), applicandolo ai suoi giorni, che già erano “tempestosi”. Gli altri autori di cui mi avvalgo (Zanjatin, Huxley e Orwell) non hanno “previsto” e “predetto” nel senso stretto del termine, ma hanno semplicemente “preannunciato”, nei minimi dettagli, ciò che le Super/Logge, di cui facevano parte, avevano pianificato, già all’incirca 100 anni fa, e che una voce chioccia e melliflua aveva sussurrato, da centinaia di anni, all’orecchio del gran-maestro.

L’autore israelita James Darmesteter, nel XIX secolo, ha descritto questo fenomeno mirabilmente: “L’ebreo cerca i punti più vulnerabili della Chiesa, ed egli ha al suo servizio – per poterli scoprire – oltre la conoscenza dei Libri Santi, la sagacia dell’oppresso. Egli è il dottore dell’incredulo, tutti i rivoltosi spirituali si rivolgono a lui, nell’ombra o in piena luce. Egli lavora nell’immenso laboratorio della bestemmia è lui che forgia tutto quell’arsenale assassino di ragionamenti e d’ironia che armerà gli scettici del Rinascimento ed i libertini; e quel certo sarcasmo di Voltaire non è che l’ultima eco d’una parola mormorata, sei secoli prima, nell’ombra del ghetto, o meglio ancora ai tempi di Celso e di Origene, alla culla stessa della religione del Cristo” (J. DARMESTETER, Coup d’oeil sur l’histoire du peuple juif, Paris, 1881).

Nel presente articoletto mi fondo sul libro di George Orwell, che fu scritto tra il 1946 e il 1948 e che, quindi, avrebbe dovuto essere trattato per ultimo in questa serie di scritti; mentre il libro di Huxley è del 1932 e quello di Zanjatin addirittura è del 1920, ma – come nota giustamente il professor Enzo Pennetta – per arrivare a Huxley (Il mondo nuovo) bisogna passare per Orwell (1984). Per questi motivi presento ai lettori prima il romanzo “1984” di Orwell, anche se fu scritto per ultimo (nel 1946/48), e solo dopo tratterò gli altri due libri di Huxley (del 1932) e Zamjatin (del 1920).

Con la scusa del Covid/19 si è instaurato un “Nuovo Ordine Mondiale” in cui – tramite la somministrazione di vaccini obbligatori e di microchip – si arriverà a cercare di dominare totalmente (anche “da remoto”) non solo la vita pubblica dell’umanità, ma anche quella privata (fisica, mentale, intellettuale e morale) del singolo uomo; nulla sarà più come prima, non facciamoci illusioni… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , ,

DAL “REGNO DEL COVID” AL “REGNO DELL’ANTICRISTO” (1): Ossia dal “Trattamento Sanitario Obbligatorio” alla “Tirannia Sanitaria Obbligatoria” (Mons. Benson, “Il Padrone Del Mondo”)

Questa galleria contiene 1 immagine.

I recenti avvenimenti preternaturalmente inquietanti, che hanno accompagnato, durante tutta questa prima metà del 2020, la cosiddetta “pandemia” del Covid/19, ci debbono far riflettere sulle origini, lo svolgersi ed il fine di tale vero e proprio “pandemonio”, in cui sotto il pretesto della salute fisica dell’uomo (che oramai ha rimpiazzato la salvezza eterna come Fine ultimo, la quale — assieme al Cielo, l’Inferno, la Morte e il Giudizio — è stata abrogata dal mondo moderno e rimpiazzata da un surrogato immanentistico/temporale di benessere corporale), abbiamo assistito ad un vero e proprio “Colpo di Stato mondiale”, che ha instaurato nell’universo orbe una “Tirannia assolutistica e totalitaria” sotto apparenza terapeutico/eugenetica, che in realtà attacca scientificamente
1°) la natura stessa dell’uomo: a) limitandone la libertà, che è una nota essenziale dell’uomo, senza la quale egli cesserebbe di essere uomo, ossia “animale razionale e libero”; b) isolandolo e rendendolo, così, un “animale a/sociale” ossia uno “zoon a/politikòn”;
2°) l’essenza della religione: cercando di impedire il Culto pubblico e l’amministrazione dei Sacramenti (con il placet del Gran Sinedrio installatosi in Vaticano a partire da Nostra aetate); instaurando così un “Nuovo Dis/Ordine Mondiale” (a/individuale e a/sociale, in/civile e a/religioso) in cui — tramite la somministrazione di vaccini obbligatori, di App/Immuni, di microchip — si arriverà a dominare totalmente (anche “da remoto” o in “smart working” come dicono i giovani) non solo la vita pubblica dell’umanità, ma anche quella privata (fisica, mentale, intellettuale e morale) del singolo uomo.

Già il Sessantotto aveva rivoluzionato l’interiorità mentale soprattutto dei giovani, tramite le droghe, la musica rock e lo sfrenamento freudiano delle passioni (“in interiore homine habitat falsitas …”). Tuttavia queste erano realtà ancora esterne all’uomo, dalle quali la nostra intelligenza e libera volontà, fortificate dalla grazia soprannaturale, ci avrebbero potuto salvare e preservare.

Oggi, invece, si cerca di installare (sotto il pretesto della nostra buona salute fisica: il “fine ultimo” dell’uomo postmoderno, il cui motto è “far finta di essere sani”) nel nostro corpo, nel nostro sangue, nel nostro Dna e nel nostro cervello alcuni “trasmettitori” ossia dei “diavoletti cibernetici”, “tecnologicamente avanzati ed aggiornati” (secondo “lo spirito del Concilio Vaticano II”), che ci obbligheranno a fare ciò che “i Padroni di questo mondo” (Gv., XII, 21; XIV, 30; XVI, 11) vorranno farci fare. Attenzione! non è cosa da poco. Infatti… … … Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , ,

COSA FARE OGGI IN ITALIA DI FRONTE ALLA PRESENTE TIRANNIA?

Questa galleria contiene 4 immagini.

Un topolino ha partorito una montagna. Infatti dal modesto Coronavirus dell’autunno 2019 è nato un enorme “Nuovo Disordine Mondiale” (il quale si estende dagli Usa sino alla Russia di Putin, passando soprattutto per la povera Vecchia Europa), che in appena due mesi ha stravolto completamente le nostre vite, privandoci delle libertà naturali più elementari e della stessa possibilità di vivere, secondo natura, come “animali sociali e razionali”, poiché oramai l’uomo (in tutto il mondo) deve mantenere per legge le “distanze sociali” (anche in Siberia …), dovendo essere munito inoltre di mascherina/museruola come se fosse un animale bruto; forse tra poco saremo trattati come schiavi totali legati al guinzaglio (la “App/Immuni” da applicare al telefonino) e poi anche alle catene (il vaccino anti-Covid e la microchip sottocutanea).

Inoltre molti hanno potuto vedere, qualche giorno fa, le immagini indecorose di un militare che (in provincia di Cremona) ha cercato di interrompere ripetutamente una messa, con prepotenza pure fisica, al fine di intimidire non solo il celebrante, ma anche i fedeli che assistevano ad essa.

Era già successo altre volte… … … ma adesso i fedeli hanno reagito e hanno filmato la scena, che è stata rilanciata dai social, è diventata “virale” ed ha suscitato molte perplessità…. … …non solo il Diritto della Chiesa e la Legge divina proibiscono tali azioni, ma anche il Codice di Diritto Penale Italiano, la Costituzione Italiana e il Concordato del 1983 tra Chiesa e Stato Italiano le ritengono illecite e addirittura “reati penali”.

Purtroppo anche il vescovo di Cremona ha condannato il sacerdote celebrante (come se il “reato penale” e il “sacrilegio” lo avesse compiuto lui) e il Papa non ha detto nulla in sua difesa come pure la CEI. Siamo arrivati al colmo, infatti non solo i governanti temporali, ma anche i Pastori di anime aiutano i lupi e condannano le loro pecorelle, siamo in pieno nella “grande apostasia” di cui parlava San Paolo (II Tess., II, 3).

Paragrafi:
~ Introduzione
~ Natura della Tirannide
~ Tiranno d’usurpazione o l’usurpatore
~ Tiranno di governo o il governante degenerato
~ Tirannia e Legittimità
~ Perdita della Legittimità
~ Resistenza al Tiranno
~ Rischi della “Rivolta Facile” Contro il Tiranno
~ Tirannicidio
~ Resistenza Passiva
~ Resistenza Attiva “Violenta” e “Pacifica”
~ Resistenza attiva “non-violenta” o “pacifica”
~ Resistenza attiva “violenta” o “a mano armata”
~ Tolleranza di un Male Inevitabile
~ Conclusione… … …
Continua a leggere

Altre gallerie | Contrassegnato , , , , , , ,