Julio Meinvielle: “Dalla Cabala al progressismo”

Invito alla lettura

Le Edizioni Effedieffe hanno finalmente (dicembre 2018) tradotto e pubblicato integralmente in lingua italiana Dalla Cabala al Progressismo di don Julio Meinvielle1 (Buenos Aires, † 2 agosto 1973), “operaio militante e combattivo della Città di Dio”, come veniva comunemente chiamato in Argentina.

Nel libro l’Autore dimostra che la Storia umana è composta sostanzialmente da due correnti di pensiero, alle quali tutte le altre sono riconducibili come mutazioni accidentali. La prima è la Tradizione cattolica, rivelata da Dio ad Adamo, ai Pa­triarchi ed a Mosè, conservata e tramandata dall’antica Sinagoga mosaica (vera Chiesa di Dio nell’Antico Testamento) e denominata anche Càbala vera perché non pervertita dai Rabbini e dai Farisei. La seconda è la Càbala falsa e spuria o Gnosi, che trae origine dalla Càbala vera e pura (o Tradizione cattolica), essa fu pervertita in séguito dalla malizia dell’uomo tentato da Lucifero; il “Non serviam” e l’“Eritis sicut dii” costituiscono infatti il cuore della Gnosi o Càbala spuria.

L’origine degli errori antichi e moderni si trova nella falsa Càbala, la quale ha influenzato – come dimostra il Meinvielle – oltre che il Fariseismo, l’intera filosofia moderna (da Cartesio in poi) ed anche molti dei teologi progressisti che parteciparono al Concilio Vaticano II (Rahner, Küng, Congar, Chenu, Daniélou, de Lubac. Von Balthasar, Schillebeeckx…).

La Tradizione cattolica si fonda sull’essere, su ciò che è immutabile, sull’atto. La Càbala spuria invece, si basa sul divenire, sul mutamento, sull’evoluzione e sul mito del progresso all’infinito: Dio stesso, perciò, non è, ma si fa o diviene. Da qui nasce l’opposizione “per diametrum” di due modi di vita: quello cattolico, che è contemplativo, per cui l’uomo mediante l’intelletto e la volontà cerca di conoscere ed amare Dio, e quello cabalistico-gnostico, che è soprattutto magico, pratico e tecnico. Il mondo odierno, quasi completamente cabalizzato, ha reso l’uomo schiavo e “meccanico”, soltanto intento ad agire, a fare, ad affannarsi per produrre, e del tutto incapace di contemplare con amore l’Atto puro (che poi, come ci ricorda Nostro Signore nel Van­gelo, è “l’unica cosa necessaria”, alla quale va subordinata ogni attività pratica che, se non deve essere disprezzata, non deve neppure avere il primato nella gerarchia dei valori della vita umana).

Con la Càbala spuria (rabbinico-farisaica) la creatura (come già Lucifero) ha la presunzione di farsi simile a Dio con il proprio sforzo e mediante una tecnica intellettuale (gnosis). Non è Dio che salva gratuitamente, per sua pura misericordia, ma è l’uomo che è il perfezionamento e il punto omega verso il quale “dio” tende panteisticamente.

La Càbala spuria si basa sulle tre concupiscenze: l’amore disordinato dei piaceri sensibili, dei beni perituri e materiali, e di se stessi. La Tradizione cattolica invece si fonda sullo spirito dei Consigli evangelici: amore della sofferenza, distacco dai beni di questo mondo e disprezzo di se stessi, accettando i propri limiti per essere sollevati da Dio a partecipare alla sua vita intima e divina in maniera finita, quale conviene ad una creatura, mediante la grazia santificante, che è “semen gloriae et incohatio vitae aeternae” (S. Tommaso d’Aquino).

S. Agostino ci insegna che “La Città di Satana è formata da coloro che amano se stessi fino a disprezzare Dio; la Città di Dio, al contrario, da coloro che per amor di Dio disprezzano se stessi”. Sta a noi fare la scelta: di quale città vogliamo far parte? A quale Tradizione vogliamo aderire, a quella luciferina o a quella cristiana?

Dio, tramite la Rivelazione, ha trasmesso all’umanità, fin dal primo uomo, la Verità sui misteri della sua vita intima (cf. Summa Teologica, II-II, q. 2, a.7). Però la Rivelazione orale primordiale comunicata da Dio ad Adamo fu deformata e falsificata dalla ribellione e dalla malizia dell’uomo. Purtroppo dalla Tradizione orale giudaica, sotto l’istigazione dello spirito del male, prese origine una Tradizione spuria, quella gnostico/cabalistica. Si parte da un “dio” indeterminato contenente in sé i contrari (…male e bene…) che diviene mondo ed uomo. L’uomo, nella concezione gnostico-cabalistica, sarebbe il culmine del processo emanativo dell’universo.

Adamo riceve la Rivelazione dei Misteri divini da Dio stesso, come afferma S. Tom­maso: «… In principio Dio parlava coi primi uomini allo stesso modo con cui parla con gli Angeli…» (Summa Teologica, II – II, q. 2, a.7). Prima del Peccato Originale Adamo ebbe conoscenza esplicita dell’Incarnazione del Verbo e della SS. Trinità (cf. S. T., II – II, q. 2, a. 7); con lui quindi inizia la vera Tradizione, che propone all’uomo le verità naturali e soprannaturali necessarie per la salvezza. Questa Tradizione fu comunicata all’uomo in tre diverse “economie”: 1ª) Tradizione primordiale (Ada­mo); 2ª) Tradizione orale scritta, o Legge mosaica (Mosè, 1280 a. C.); 3ª) Tradizione evangelica o Legge nuova.

Alla quale corrispondono tre “contro-economie”: a) Càbala prima o luciferina, e, Càbala primordiale o adamitica post peccatum; b) Càbala orale farisaica (175 a. C.); c) Tradizione scritta anti mosaico-cristiana (Talmùd, III e V sec. d. C.).

Il popolo, una volta eletto, perciò, prima ancora della Legge scritta di Mosè (1280 a. C.), possedeva una Tradizione primordiale orale, che fu poi affidata ad un corpo speciale di 70 dottori, posti sotto l’autorità suprema di Mosè e dei suoi successori (i Sommi Sacerdoti).

La Tradizione della Sinagoga antica e verace si divideva in due rami: il Talmud (non ancora corrotto), che – come una sorta di teologia morale – fissando il significato della Legge scritta, definiva ciò che era permesso, obbligatorio o illecito e la Càbala (non ancora corrotta), che costituiva l’insegnamento dogmatico e mistico e trattava della natura di Dio, dei suoi attributi e che, come teologia speculativa e dommatica dell’Antica Legge, passando oralmente di generazione in generazione, dava il significato spirituale di ciò che Mosè avrebbe poi messo per scritto.

La Càbala è una scienza “acroamatica” o esoterica, aggettivo che qualifica ogni scienza segreta presso gli antichi, che s’insegnava ai soli iniziati. L’aggettivo opposto è essoterico o exoterico: al di fuori, pubblico, non segreto. L’aggettivo “acroamatico” o esoterico designa perciò ogni scienza misteriosa che bisogna spiegare a viva voce e che non si può imparare sui libri.

La schiavitù del popolo eletto in Egitto (1300 a. C.) e la schiavitù a Babilonia (586 a. C. circa) provocarono, nel seno di Israele, un’immensa perturbazione e la Tradizione cabalistica ortodossa finì col cadere nell’oblio. Più tardi, quando i tempi si compirono, la colpevolezza dei dottori della Sina­goga consistette nella gelosa cura che si presero di nascondere al popolo la chiave della scienza o l’esposizione tradizionale dei Libri santi, per la quale Israele avrebbe riconosciuto il Messia.

Verso gli ultimi tempi di Gerusalemme (150 – 100 a. C.) il culto fu invaso dal Fariseismo. L’attenzione dei dottori si rivolse, pertanto, alla teologia talmudica. La Tradizione talmudica allora snaturata nella sua parte essenziale, ricevette l’impuro miscuglio delle fantasie rabbiniche.

Ecco riassunta la natura e l’importanza capitale del presente libro che raccomando vivamente alla vostra lettura e al vostro studio approfondito per capire quale sia la vera natura e la radice degli errori e dei mali che ci circondano per potercene preservare.

B. B.

1 – 498 pagine, 28, 00 euro. Il testo può essere acquistato presso le Edizioni Effedieffe (www.effedieffeshop.com) telefonando al numero: 0763. 71. 00. 69 oppure direttamente in rete a questo link:
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_jcs&view=jcs&layout=form&Itemid=139&aid=429326

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in ARCHIVIO GENERALE, Articoli don Curzio, Cristianità, don Julio Meinvielle, Filosofia, Formazione di base, Giudaismo, Julio Meinvielle, Libri altri autori, Martiri cristiani, Omicidio rituale giudaico, Recensioni, Spiritualità, Storia, Teologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.